Innamorarsi 52 volte – Il Museo del Mondo

52 capolavori per 52 storie – Il museo del Mondo di Melania Mazzucco Einaudi Editore

Il Museo del mondo Einaudi Editore

Il Museo del mondo Einaudi Editore

Si tratta di 52 capolavori dell’arte nei secoli prodotti dall’antichità ai giorni nostri. 52 capolavori raccontati ciascuno in due tre pagine al massimo; ciascuno di questi racconti dischiude  a pensieri e suggestioni come se di pagine ne leggessimo a decine. Questa è la forza e la capacità di racconto di Melania Mazzuco. Ogni sua parola o breve descrizione allude ad altro, apre finestre dell’immaginazione, porta a richiami e collegamenti, acuisce la curiosità, spingendoci oltre quelle parole, accendendo l’attrazione verso l’oggetto  del racconto. Ci trascina impetuosamente grazie al talento di romanziera nell’epoca del quadro, ci fa intravedere ed intuire vividamente la personalità dell’autore, la specifica anima artistica di ciascuno di essi.

Non possiamo rimanere indifferenti, anzi, ci innamoriamo ogni volta, per 52 volte.

Ogni opera ha sempre una sua specifica storia, una sua genesi e sviluppo, un suo carattere e personalità, come accade per le persone e come immaginiamo per l’autore di ciascuna opera. Tale complessità di contenuti è raccontata con semplicità e passione, vera conoscenza, grande competenza ed emozione. Un approccio non didascalico ma che non omette informazioni significative. Un interessantissimo ingresso nel mondo dell’arte e degli artisti di tutti i tempi che nell’insieme  riesce a farci comprendere la grande unitarietà dell’arte, l’imprescindibile filo conduttore che attraversa i tempi, le epoche, gli stili, tanto che le opere non sono presentate né per ordine cronologico, né tematiche stilistiche, ma quasi per improvvisi ricordi, come se l’autrice procedesse per analogie e associazioni di idee del tutto personali.

E’ il Museo immaginario di Melania Mazzucco.

Melania Mazzucco

Melania Mazzucco

Rapiti come se ci raccontassero una favola, come se ci svelassero segreti, ogni volta ho avvertito la grande complessità che sta dietro a qualsiasi opera d’arte che abbia resistito al tempo, dandomi la possibilità di spiegare od appena intuire il motivo di una rapimento estetico, l’inspiegabile forza attrattiva di certe opere, sensazione che altrimenti può provocare un certo senso di smarrimento se vissuta senza appigli e punti di riferimento. Ecco, questo volume offre la possibilità di trovare quel sostegno, quell’attacco, quella risorsa in più per tradurre le proprie emozioni di fronte al mistero della fascinazione da opera d’arte.

Inoltre il libro stampato da Einaudi è un bellissimo prodotto editoriale, come se ne vedono raramente. La carta è di prestigio, la resa dell’immagine delle opere è ottima, le dimensioni del volume non sono invadenti, poco più di un qualsiasi romanzo. E Melania Mazzucco conferma le sue doti di vera scrittrice.

 

Dafne

 

Annunci

11 comments

  1. La tua descrizione molto efficace mi ha richiamato il bellissimo romanzo, sempre di Melania Mazzucco, su Tintoretto: “La lunga attesa dell’angelo”, grandissima opera sugli ultimi giorni di vita del pittore, in cui egli ripercorre i momenti importanti della sua esistenza, della sua pittura, della rivalità con Tiziano, dei suoi rapporti con la figlia, a sua volta pittrice, fra mille difficoltà in una Venezia cinquecentesca che non ammetteva il genio e la creatività delle donne. E’ davvero una grande scrittrice: la sua semplicità espressiva è, come sempre, l’approdo di un incessante lavoro di elaborazione stilistica e di documentazione, davvero rara di questi tempi un po’ faciloni. Grazie di questo tuo prezioso consiglio. 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Grazie tantissimo laulilla.
      Sì ho letto il libro della Mazzucco sul Tintoretto. Fu vivido e appassionante. Lei è una scrittrice formidabile anche perché riesce a spaziare fra svariati argomenti. Io ho amato anche “VITA” il suo romanzo che vinse il Premio Strega 2003: un saga familiare di emigrazione nei primi anni del ‘900. Bellissimo.
      Ma l’arte è l’arte. A prestisssimo

      Mi piace

  2. Un gran bel libro…mi piace molto di come lo hai descritto: m’incuriosisce..
    Non ho letto niente di questa scrittrice e mi sa che prendo nota. L’arte raccontata attraverso la vita e gli anedotti è un qualcosa che mi ha sempre entusiasmato…
    Grazie a te e anche a chi a commentato con dei suggerimenti di lettura.

    ciao
    .marta

    Liked by 1 persona

  3. Le edizioni Einaudi restano tra le più preziose ed affascinati. Abbinate poi all’arte diventano un prodotto encomiabile. Ho letto gli interventi dell’autrice su Repubblica nel corso di un anno (credo si tratti degli stessi brani) ed effettivamente pure per gli addetti ai lavori si mostrano come storie ammalianti dalle quali non è difficile lasciarsi rapire.

    Liked by 1 persona

      1. L’arte è uno scrigno ricco di storie, l’abilità nel raccontarne le renderà molto più fascinose ed accessibili ad un pubblico più vasto, così da diffonderne la. Bellezza ed il rispetto!

        Liked by 1 persona

Lascia un tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...